Nel comunicato pubblicato (http://press-magazine.it/commercialisti- incomprensibile-il-no-al-rinvio-delle-scadenze-di-giugno/) sulla testata ufficiale del Consiglio nazionale dei commercialisti, il presidente Massimo Miani, ha criticato duramente l’esclusione dei liberi professionisti dall’accesso ai contributi a fondo perduto. “Il Dl Rilancio – afferma Miani – ha incredibilmente escluso tutti i liberi professionisti iscritti alle casse previdenziali autonome dall’accesso al contributo a fondo perduto, relegandoli ancora una volta nel Fondo di ultima istanza.